Passa ai contenuti principali

#Japan #Food - La #matcha #cheesecake della #DonnaBianca

La ricetta salutare della cheesecake al tè matcha giapponese

un "cubotto" della nostra matcha cheesecake - foto #DonnaBianca
Prosegue l'appuntamento con le ricette della #DonnaBianca che, oggi, vi propone la sua versione, ovviamente salutare, di un classico americano in versione giapponese. 
La fusione tra New York, città nella quale -si dice- sia nata la cheesecake, e Kyoto avviene tramite un unico e diremmo "preponderante" ingrediente: il nobile tè matcha. Per i "puristi", teniamo a precisare che quest'ultimo ha origini Cinesi, ma negli anni -così come molti altri ingredienti e cibi- è venuto alla ribalta grazie al Giappone e ai Giapponesi che negli anni l'hanno sapientemente coltivare e quindi utilizzato nelle loro tradizionali cerimonie del tè.

La ricetta, come al solito, prevede ingredienti "salutari" (ad es. senza zucchero, poveri di grassi, crudisti, eccetera) che troverete elencati alla fine di questo post. Iniziamo subito col descrivere il procedimento utilizzato dalla #DonnaBianca per preparare questo "particolare" dolce.

Come preparare la base?

Sbriciolare i biscotti Digestive Gullon Senza Zucchero insieme al dolcificante (stevia o erititrolo) fino ad ottenere una polverina. Aggiungere il burro fuso Granarolo Light e mescolare.
Versiamo il composto sul fondo della nostra teglia e facciamo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Mentre la base "riposa" :-) pensiamo alla parte alta della nostra matcha cheesecake e quindi prepariamo la farcitura. Iniziamo col mettere i fogli di colla di pesce in ammollo in acqua fredda per circa 10 minuti.

preparazione del Tè matcha - Kyoto - foto aggynomadi
Il Tè Matcha è pronto..! - Kyoto - foto aggynomadi

In una piccola ciotola, sciogliete il tè verde matcha in circa 5 cucchiai di acqua calda (non bollente - ad una temperatura di circa 60/70 gradi non di più).



In una grande ciotola mescolate il formaggio cremoso spalmabile (Philadelphia Light) con lo yogurt bianco, aggiungete il dolcificante (stevia o erititrolo) ed abbiate cura di amalgamare bene il composto. Affinché quest'ultimo sia completo, dovrete scaldare in un pentolino della panna liquida fresca alla quale unirete i fogli di colla di pesce (ben strizzati!) avendo cura di farli sciogliere completamente.
Quindi, mescolate bene il mix di formaggio e yogurt con il mix di panna e colla di pesce unendo il tè verde matcha che avevate precedentemente preparato e messo da parte.
A questo punto la farcitura si può considerare pronta.

Per completare la torta, versate la farcitura sulla base di biscotti e livellate aiutandovi con un cucchiaio o una spatola in silicone.  Mettete la torta a riposare in frigorifero per almeno 4 ore.

Gli ingredienti utilizzati per la base e per la farcitura

BASE


FARCITURA

Prima di salutarvi, la #DonnaBianca vuol dare quel "tocco in più" alla sua ricetta e quindi vi consiglia di servirla con una spolverata di tè verde matcha

Badate bene che: oltre ad essere costoso, il "vero" tè matcha ha un sapore diciamo così "particolare" e delle proprietà nutritive "eccitanti" quindi vi invitiamo a dosarlo bene e senza esagerare.

Buon Appetito..!

Fonte: la #DonnaBianca

DONAZIONE - Se questo articolo ti è piaciuto, fai una donazione ad aggynomadi.com
Con il tuo contributo ci aiuterai a migliorare.  Grazie Mille..!


www.aggynomadi.com è un sito in cooperazione con Amazon.itIn cooperazione con Amazon.it

Commenti

I Post più popolari degli ultimi 30 giorni

#Food - Vado a mangiare la #Pinsa, anzi no la #Cirra..!

Vado a mangiare la Pinsa, anzi no la Cirra..!Da nord a sud, isole comprese e via via anche all'estero la Pinsa prende sempre più piede e fa parlare di se. Decine, centinaia, migliaia di PiZZerie hanno cambiato 2 lettere e letteralmente switchato in PiNSerie. E purtroppo, sovente, ci vengono appunto proposte delle PiZZe il cui solo nome è cambiato in PiNSe.  Della "Pinsa Romana" ci eravamo già occupati in questo specifico articolo nel quale crazie ad alcuni video del Gambero Rosso viene svelata la vera storia. Oggi invece vogliamo parlarvi di una "nuova" declinazione di Pinsa ovvero la Cirra e per provarla siamo volati in Sicilia proprio laddove è stata inventata. Cos'è la Cirra? La Cirra è il frutto di una sapiente e paziente lavorazione dell’insieme di farro, riso, soia, fibra di frumento e grano tenero che viene sottoposto, insieme al lievito madre, ad una lunghissima maturazione che le conferisce elevata digeribilità e tollerabilità.
Quelli de "…

#Ciclismo #Ebike - Il giro d'italia in bici elettrica è aperto a tutti..!

Torna il GIRO E sulle strade della CORSA ROSA Dopo il successo della prima edizione nel 2018, il Giro d'Italia con le e-bike torna con molte interessanti novità. Alla fine di ogni tappa verranno assegnate quattro maglie ufficiali. Ci saranno molte squadre partecipanti - già 10 finora - tra cui una che rappresenta "Milano-Cortina 2026" (candidati per ospitare i Giochi olimpici e paraolimpici del 2026). Sponsor del dell'evento Enel X, Toyota è l'auto ufficiale e NamedSport è lo sponsor ufficiale della nutrizione.



Come dicevamo, ci sono alcune novità rispetto all'edizione di test del 2018. In primo luogo, le città di partenza si troveranno in località diverse da quelle della Corsa Rosa, mentre il traguardo sarà nelle stesse città del Giro d'Italia per permettere alle squadre di provare il brivido di attraversare lo stesso traguardo dei corridori professionisti.



Durante le tre settimane di gara, le squadre, ciascuna composta da sei ciclisti (di cui cinque po…

#Ciclismo - Davide Cassani: la voce dell'esperienza

Tempo di Ciclismo, i consigli di Davide Cassani E' primavera, è tempo di sport, è tempo di Ciclismo. Tempo mite e soleggiato. Tempo di gare amatoriali.  Tempo di Granfondo, di randonnée, di cicloturisitiche. E' il tempo di allenarsi o anche solo il tempo di fare una semplice pedalata. Tempo addietro avevamo conservato alcune righe di Davide Cassani, poche ma buone così come solo la voce dell'epserienza sa fare. Le abbiamo rispolverate e ve le proponiamo in originale.
Buon Allenamento e Buon Ciclismo a tutti..!

"Maggio è tempo di Giro d'Italia ma se non siete professionisti e non militate in squadre World Tour o Professional non avete alcuna possibilità di prenderne parte.
Alternative? La Felice Gimondi oppure la mitica Nove Colli oppure qualche ciclo turistica o perché no, una semplice pedalata domenicalebicicletta. In fin dei conti ognuno di noi ha un obbiettivo, andare sempre un pò meglio e fare sempre un pò meno fatica. 
Facile a dirsi difficile da mettere in prat…

Aggynomadi in cooperazione con Amazon.it
In cooperazione con Amazon.it

DISCLAIMER - AVVISO